eterologa

La fecondazione eterologa è una forma di procreazione medicalmente assistita in cui il seme maschile o l’ovulo femminile non appartiene a uno dei genitori ma a un donatore esterno alla coppia.

Finora questa tecnica era vietata in Italia, ma a giugno del 2014 la Corte Costituzionale, con una sentenza in cui riconosce “il diritto incoercibile delle coppie ad avere figli”, ha dato il via libera alla pratica.

I medici indicano il ricorso alla fecondazione eterologa nei casi in cui venga riscontrata l’infertilità assoluta di uno dei due partner o nei casi in cui la procreazione è considerata estremamente remota.

Le linee guida per poter accedere al trattamento sono attualmente al vaglio di Governo e Parlamento che stanno preparando un decreto per uniformare l’accesso alla fecondazione eterologa in tutte le Regioni d’Italia.