crio2

Si definisce zigote la cellula uovo fecondata da uno spermatozoo prima della fusione dei patrimoni genetici paterni e materni.
La possibilità di congelare gli zigoti (cellula uovo fecondata da uno spermatozoo prima della fusione dei patrimoni genetici paterni e materni) ottenuti con le tecniche FIVET e ICSI in soprannumero rispetto a quelli destinati al transfer dell’embrione consente di aumentare le possibilità di gravidanza cumulativa per ogni prelievo di ovociti. La vitalità degli zigoti può essere conservata per lunghi periodi con il loro congelamento in azoto liquido a – 196° C. (Crioconservazione degli zigoti)

Mediante tale procedura, con una sola stimolazione ormonale e un solo prelievo ovocitario, è possibile eseguire più transfer embrionali evitando di ripetere un ciclo completo di stimolazione ormonale e l’intervento del prelievo ovocitario.

Questa possibilità di effettuare più trasferimenti embrionali per ogni prelievo ovocitario, ci permette di aumentare la propabilità di gravidanza totale. Il tasso di gravidanza trasferendo embrioni da zigoti crioconservati è simile a quello ottenuto con trasferimento. La percentuale di sopravvivenza degli zigoti al decongelamento è del 70% circa. E’ previsto anche il congelamento degli embrioni .